Insieme per cambiare

Insegnante
Stefania Sgaramella

Istituto
Istituto Comprensivo via Don Milani – Cernuscio sul Naviglio (MI)

Materia
Educazione alimentare

Obiettivo didattico
Lavoro cooperativo sul tema trasversale di educazione alimentare “cibo sostenibile = mondo equo”.

Descrizione del progetto
Due scuole medie, per coincidenza due classi 2C, una di Milano e una di Torino, accumunate dalla voglia di creare qualche cosa, in occasione di Expò, che facesse sentire i pensieri e la voce degli alunni in modo collaborativo all’interno del tema di educazione alimentare “cibo sostenibile = mondo equo”. Per diverse settimane abbiamo letto tanti articoli, ci siamo scambiati materiali, spunti di riflessione, ci siamo incontrati virtualmente su skype, abbiamo lavorato a distanza per documentarci, conoscere gli obiettivi su cui tante organizzazioni locali e internazionali stanno già lavorando intorno a questo tema e decidere come affrontarlo.
Abbiamo quindi lavorato su uno storyboard comune utilizzando i mezzi tecnologici per poter continuamente comunicare, rivedere, condividere. Siamo arrivati ad un testo comune, in cui volutamente abbiamo voluto inserire brevi frasi anche nelle lingue studiate dai ragazzi (inglese e francese). Abbiamo coinvolto diverse figure in entrambe le scuole, che ci hanno aiutato in questo percorso: dagli insegnanti di arte che hanno seguito i ragazzi ad esprimere attraverso disegni, quello che le parole esprimevano in caratteri a quelli di musica che con tecnologie di informatica musicale hanno rielaborato la base, creato gli spartiti, insegnato ai ragazzi a suonare la melodia e soprattutto li hanno fatti cantare.
Un mastering di voci, incise in maniera professionale, incontrate virtualmente. Anche Action Aid ha risposto alle nostre richieste inviandoci immagini e fotografie da loro prodotte. Poi le riprese video nelle nostre due istituzioni scolastiche coinvolgendo anche altri insegnanti, il personale della scuola, che ha contribuito, chi in un modo chi un altro, a rendere possibile con i diversi green screen le varie riprese.
Un avventura faticosa, ma nello stesso tempo molto coinvolgente…Crediamo che il progetto stesso “canti” da solo….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *