ADA LOVELACE

Augusta Ada Byron, contessa di Lovelace, è la figlia del poeta Lord Byron e di Anne Isabella Milbanke. Matematica e scrittrice britannica, nacque a Londra nel 1815 e manifestò un precoce interesse per la matematica e la scienza. La sua collaborazione con il matematico Charles Babbage, inventore della “macchina analitica”, diede vita a contributi rivoluzionari: Ada Lovelace formulò gli algoritmi destinati ad essere eseguiti dalla macchina, delineando così il primo passo verso la programmazione informatica.

Le sue annotazioni costituiscono il primo algoritmo pensato per l’elaborazione automatica, affermandola come figura chiave nello sviluppo dell’informatica. Nonostante la sua morte nel 1852, l’eredità di Ada Lovelace persiste, con il suo contributo pionieristico che continua a essere riconosciuto nel mondo della scienza e della tecnologia.

La Giornata a lei dedicata, il secondo martedì di ottobre, è celebrata per ricordare i suoi successi in campo scientifico e ispirare le donne a intraprendere carriere nelle discipline STEM, promuovendo il loro accesso nel settore informatico e incoraggiandone l’inclusione.

Contribuisci a diffondere
la conoscenza della programmazione
informatica nelle scuole con CODER’Z,
il PCTO digitale e gratuito di Zucchetti
che certifica 40 ore di formazione.

visita CODER'Z