And the winner is…

Ve l’avevamo annunciati e sono arrivati! I risultati della II edizione di “Una Pila Alla Volta” sono stati pubblicati

SQUADRE VINCITRICI NELLA CATEGORIA SPORT/TEMPO LIBERO

AREA GEOGRAFICA SQUADRA COMUNE REGIONE
NORD-EST 1. GLI ECOLOGISTI Valdagno (VI) Veneto
2. GLI SCOIATTOLI RICICLONI  Recoaro Terme (VI) Veneto
3. GLI ARCOBALENO Recoaro Terme (VI) Veneto
NORD – OVEST 1. SAN PILA Bergamo (BG) Lombardia
2. VOLTEGGIO Bergamo (BG) Lombardia
3. ECOPILE Calolziocorte (LC) Lombardia
CENTRO 1. FANTASTICI 7 Scafa (PE) Abruzzo
2. ELECTRO SWING Scafa (PE) Abruzzo
3. FIRE BONES Roma (RM) Lazio
SUD 1. ACQUARIO Mirabello Sannitico (CB) Molise
2. GEMELLI Mirabello Sannitico (CB) Molise
3. TORO Mirabello Sannitico (CB) Molise
 

ISOLE

 

1. ELECTRO WIZARD Messina (ME) Sicilia
2. ELETTRIZZATI Messina (ME) Sicilia
3. PRIMIX Borore (NU) Sardegna

 

SQUADRE VINCITRICI NELLA CATEGORIA SCUOLA/CULTURA

AREA GEOGRAFICA SQUADRA COMUNE REGIONE
NORD-EST 1. I SUPERELETTRONI Recoaro Terme (VI) Veneto
2. I TIGROTTI DEL RICICLO Recoaro Terme (VI) Veneto
3. I MONTANARI Recoaro Terme (VI) Veneto
NORD – OVEST 1. IN-VOLT-INI DI PILE Manta (CN) Piemonte
2. 1C VOLTA – IC CORNIGLIANO Genova (GE) Liguria
3. I FLEX PILA Bergamo (BG) Lombardia
CENTRO 1. NATURAL FRIENDS Scafa (PE) Abruzzo
2. SPACE GUYS Scafa (PE) Abruzzo
3. THE FIRES Avigliano Umbro (TR) Umbria
SUD 1. VERGINE Mirabello Sannitico (CB) Molise
2. CAPRICORNO Mirabello Sannitico (CB) Molise
3. ARIETE Mirabello Sannitico (CB) Molise
 

ISOLE

 

1. VOLTUS Borore (NU) Sardegna
2. 1 H INVEGES Sciacca (AG) Sicilia
3. LE 5 R Messina (ME) Sicilia

Ai terzi classificati andrà un buono di 500 €; 1000€ per i secondi e 1500€ per i primi.

Clicca qui per scaricare la classifica totale dei partecipanti

Delle 30 squadre selezionate, solo le prime 10 classificate (5 per categoria di appartenenza: scuola/tempo libero; scuola/cultura) che meglio hanno interpretato i valori della giusta raccolta differenziata di pile e accumulatori, avranno modo di sfidarsi durante il gran finale che si terrà a Como il 17 maggio presso il Museo Voltiano dove verranno individuate le due squadre vincitrici della II edizione del contest, una per categoria, ed i ragazzi premiati verranno insigniti del titolo di “Campioni del riciclo delle pile” ottenendo due voucher aggiuntivi del valore di 2500€.

Per la categoria sport/ tempo libero, le 5 squadre selezionate che parteciperanno alla finale di Como, sono:

  • Gli Ecologisti, Valdagno (VI);
  • San Pila, Bergamo (BG);
  • Fantastici 7, Scafa (PE);
  • Acquario, Mirabello Sannitico (CB);
  • Electro Wizard, Messina (ME).

Per la categoria scuola/cultura, le 5 squadre selezionate che parteciperanno alla finale di Como, sono:

  • I Superelettroni, Recoaro Terme (VI);
  • In – Volt – Ini di Pile, Manta (CN);
  • Natural Friends, Scafa (PE);
  • Vergine, Mirabello Sannitico (CB);
  • Voltus, Borore (NU).

Ma, non finisce qu! Come vi avevamo preannunciato, nella giornata del 24 aprile avreste conosciuto anche le menzioni speciali per il miglior video rispetto ai quali c’è una grandissima novità: data l’elevata qualità dei lavori prodotti, si è deciso di aumentare il numero dei premiati passando da 3 a 5 vincitori. Scoprite chi sono:

  • Andiamo alla carica Genova (GE), con il video della scultura “Questa è la volta buona per una Genova che svolta”;
  • III B e III A dell’Istituto S. AgneseSaronno (VA), hanno partecipato insieme realizzando il video della scultura “Volta” condividendo il premio;
  • Capricorno Mirabello Sannitico (CB), con il video della scultura del “Santuario Maria Addolorata Castelpetroso”;
  • Piatek Castelnovo ne’ Monti (RE), con il video della scultura del “IIS Mandela Piatek”;
  • PilasquadGiuliano in Campania (NA), con il video “Pericolo in agguato”.

Ma non basta! Una delle novità della seconda edizione del contest riguarda proprio i docenti J Quelli che più si sono resi portavoce del progetto “Una Pila Alla Volta”, diffondendolo all’interno del proprio Istituto oppure tra i propri colleghi sono stati insigniti del Titolo di “Ambasciatore della Didattica Ambientale”. Scopriamo chi sono i 3 ambasciatori selezionati:

  • Anna Patrizia Di Fonzo – SMS Floriani, Recoaro Terme (VI);
  • Alessandro Fazio – I.C.S., Sicilia, Messina (ME);
  • Federica Raina – Saluzzo SS Manta, Manta (CN).

Ci vediamo il 17 maggio a Como, ed insieme scopriremo le due squadre vincitrici della II edizione del contest Stay tuned!

26 thoughts on “And the winner is…

  1. Francesco says:

    Ciao a tutti.
    Il concorso è molto bello, ma io rivedrei le modalità di votazione.
    Integrerei la votazione on-line con la votazione di una giuria di “esperti”, in modo che non sia premiata la quantità di “amicizie”, ma la qualità del prodotto e delle idee.
    Ciao e buona continuazione.

    • Giuseppina says:

      sono pienamente d’accordo! Aggiungo anche che c’è poca trasparenza riguardo appunto alle votazioni ! Si dovrebbe a mio avviso lasciare opportunità anche ad altre scuole e non far vincere tre squadre della stessa scuola! La mia vuol essere solo una critica costruttiva! Buona continuazione!

  2. Giuseppina says:

    Stranamente gli stessi nomi e le stesse città….sia nella categoria sport e tempo libero che nella categoria scuola e cultura …… questo mi lascia perplessa!!!!

  3. Diana says:

    Nonostante abbia segnalato l’impossibilità di votare da parte di molti colleghi non ho avuto risposta!
    Ragazzi entusiasti inizialmente ma delusi dalle modalità di voto, non sono state premiate le idee!

  4. Rita Marletta says:

    Buonasera, io ho una segnalazione da fare mi sono accorta che hann9 partecipato delle classi che non avevano i requisiti richiesti in quanto hanno partecipato e vinto delle classi prime e sevonde. Bisogna controllare bene. Grazie

    • Nicola says:

      concordo… il regolamento va letto soprattutto da chi premia. Già non vince la qualità… in più non si seguono le regole!!

    • Simona says:

      Concordo pienamente con tutte le critiche…
      A proposito di questa invece ho un dubbio: dove c’era scritto che potevano partecipare solo le classi terze ? Io ricordo solo il requisito dell’età dei ragazzi…

  5. Vincenzo De Vivo says:

    Anche io noto sempre lo stesso Comune vincitore nell’area geografica Sud sia per la categoria Sport/tempo libero che Scuola/cultura. Forse bisogna cambiare qualcosa nelle regole del gioco.

    • Giuseppina says:

      sa di accordi tra adulti…..e la semplice gara genuina tra squadre di ragazzi si perde strada facendo……che delusione …..non vanno bene le regole di questo gioco proprio no……almeno all’interno della scuola dove ho avuto modo di partecipare a tanti altri concorsi ….

    • marco says:

      Infatti……. il sistema di premiazione discutibile ma anche la composizione delle squadre totalmente libera. Si potrebbero anche creare delle piccole squadre civetta e fare i test per vedere le domande e poi far partire le squadre vere… stendiamo un velo sui like dei social . Praticamente viene premiato chi è più attivo on line. E il punteggio dei tutor? punti a chi invita un collega…praticamente ci si potrebbe mettere d’accordo con tutti i colleghi della scuola :)….mà

  6. Cri says:

    Mi lascia perplessa la votazione. Squadre vincitrici senza aver pubblicato video e geolocalizzazione. Mi pare scorretto per chi si è prodigato per rispettare le scadenze. La geolocalizzione che punteggio aveva?

    • Giuseppina says:

      Venivamo dati 30 punti solo allo svolgimento del contest relativo allo svolgimento del quiz. ..per le altre due prove niente punti ma solo le votazioni….anche se dal regolamento sembrava che ad ogni prova venissero assegnati punti. … cosa secondo me più corretta perché così possono vincere squadre che hanno partecipato a metà …

      • Simona says:

        Esatto ! Anch’io avevo capito che ad ogni prova sarebbero stati assegnati dei punti !!!!

        Inoltre, fare riferimento solo ai voti online (peraltro ho ricevuto tantissime segnalazioni dai ragazzi,dagli amici e dai parenti che hanno avuto notevoli difficoltà di voto…) non ha molto senso !

  7. Claudio says:

    Buongiorno, vorrei conoscere come ci siamo classificati…Istituto Marconi Sacchetti di Rieti, grazie e alla prossima.

  8. Simona says:

    E vogliamo parlare di chi ha pubblicato foto con i volti chiaramente visibili e riconoscibili dei ragazzi ??????
    I contenuti di quel genere non dovevano essere eliminati ??

    Notevoli perplessità su molti aspetti….

  9. News says:

    Buongiorno!

    Ringraziandovi per i messaggi inviati, sempre un ottimo spunto per migliorarsi e confrontarsi, ci teniamo a precisare che obiettivo del contest è soprattutto quello di diffondere verso il maggior numero di persone la cultura della corretta raccolta differenziata, nello specifico quella di pile e accumulatori. I punti quindi sono assegnati sulla base del quiz (che dimostra la conoscenza da parte della squadra dei temi del contest) e sulla base dei voti ottenuti dalle opere pubblicate (che dimostrano l’impegno della squadra nel comunicare a parenti e amici i temi del contest).

    Punti bonus sono poi stati assegnati in modo identico per tutte le squadre, in proporzione al punteggio ottenuto dal tutor grazie alle attività di promozione del contest.

    Ci sono scuole o insegnanti che hanno iscritto decine di squadre e si sono impegnati molto nel contest. In alcuni casi questo impegno si è tradotto in ottimo piazzamento da parte di più squadre della stessa scuola e questo ci fa molto piacere perché significa che i ragazzi e gli insegnanti hanno lavorato in gruppo e ottenuto un grande risultato per la loro scuola.

    Il sistema di votazione adottato dalla Piattaforma Educazione Digitale è riconosciuto a livello nazionale e utilizzato per decine di altri contest e non è gestibile in modo autonomo dal CDCNPA a cui vengono solo trasferite le classifiche finali che abbiamo appena pubblicato per intero all’interno della news qui sopra.

    Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato indipendentemente dalla posizione in classifica, in quanto tutti hanno contribuito alla diffusione del nostro progetto fondato su un insegnamento semplice ma fondamentale, il rispetto dell’ambiente.

  10. andrea baldioli says:

    Concordiamo con tutti i commenti di colleghi che ci hanno preceduto in merito alle modalità di votazione, alle incoerenze ed ai criteri di selezione. Per quanto ci riguarda vorremmo peraltro muovere una critica costruttiva per migliorare il senso del concorso soprattutto per l’attività relativa alla costruzione del modello. Non ha senso usare le pile come se fossero moduli di lego per realizzare oggetti che talvolta non hanno nulla a che fare con i temi dell’elettricità… oggetti che dopo qualche mese vengono ritirati nei magazzini della scuola e dopo qualche anno eliminati molto probabilmente nell’indifferenziata salvo personale ATA responsabile.… Noi abbiamo cercato di realizzare un meccanismo che stimoli e gratifichi in sé e per sé l’atto di raccolta delle pile….Peccato che non sia stato capito….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *