Consulta tutti i concorsi e gli eventi sul tema della sicurezza stradale


ANNO SCOLASTICO 2019 / 2020

CONCORSO ICARO – A.S. 2019/20
SONO APERTE LE ADESIONI ALLA 20ª Edizione del CONCORSO ICARO – A.S. 2019/20

Gent.li Dirigenti scolastici,

vi informiamo che, nell’ ambito delle iniziative volte diffusione della cultura della sicurezza stradale tra i giovani, la Polizia stradale promuove il concorso ICARO, giunto quest’anno alla 20ª edizione e destinato, per l’a.s. 2019/20 agli studenti delle istituzioni scolastiche secondarie di primo e secondo grado.

Il concorso, realizzato in collaborazione con il MIT- Direzione Generale per la Sicurezza Stradale, il MIUR- Direzione generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione, il Dipartimento di Psicologia dell’ Università “Sapienza” di Roma, la Fondazione ANIA, il MO.I.GE- Movimento Italiano Genitori, la Federazione Ciclistica Italiana, il Gruppo ASTM-SIAS, il Gruppo Autostrada del Brennero S.p.a. ed Enel Green Power S.p.A., ha come oggetto la realizzazione di un video messaggio dal titolo “Influencer per un giorno – messaggio sulla sicurezza stradale”.

A tal riguardo, si invitano le SS.LL   a favorire la massima partecipazione degli alunni degli istituti scolastici al concorso in oggetto.

Per maggiori e piu’ dettagliate informazioni, si allegano di seguito  il bando di concorso e la scheda di adesione, pubblicati anche all’interno della scheda del progetto ICARO- presente sulla piattaforma Edustrada- sezione Offerta formativa.

Scarica il bando di concorso e la scheda di adesione per partecipare

Scarica il Bando di concorso Scarica la scheda di adesione Scarica la nota Usr

ANNO SCOLASTICO 2018 / 2019

PREMIO S.I.C.E.S PER LA SICUREZZA STRADALE

Nell’ ambito delle iniziative finalizzate alla diffusione e al potenziamento della cultura della sicurezza stradale tra i giovani, la S.I.C.E.S.  (Società Italiana Centri di Educazione Stradale) indice, in collaborazione con il Miur, la prima edizione del concorso “Premio S.I.C.E.S. per la Sicurezza Stradale”, al fine di sensibilizzare gli alunni e le alunne ad una maggiore consapevolezza dei pericoli della strada,  focalizzando l’attenzione sulla mobilità sicura e sostenibile, sulla prevenzione e il rispetto delle norme. La S.I.C.E.S con il suo Parco Scuola del Traffico di Roma si dedica, da oltre cinquanta anni, all’educazione stradale rivolgendosi alle giovani generazioni, impegnandosi nella diffusione di una cultura della legalità e del rispetto della vita tra i futuri utenti della strada.  Il  concorso è diretto a selezionare i migliori elaborati realizzati dalle classi sul tema della mobilità sostenibile, con particolare riferimento al tragitto casa-scuola, illustrando le possibili alternative sostenibili (bicicletta, monopattino, percorso pedonale, mezzi pubblici, ecc.). Sono ammesse le scuole dell’infanzia e le scuole primarie della regione Lazio. I lavori dovranno essere inviati entro il 10 Aprile 2018  all’ indirizzo di posta elettronica del Parco Scuola del Traffico di Roma: info@parcoscuola.it . Per ulteriori informazioni si prega di consultare il bando allegato e di visitare il sito web ufficiale www.parcoscuola.it, nella sezione denominata “Premio S.I.C.E.S”.

Scarica il Bando di concorso Scarica la scheda di adesione Scarica la liberatoria

ANNO SCOLASTICO 2017 / 2018

XI CONCORSO ACI SULLA SICUREZZA STRADALE

La Commissione Traffico e Circolazione dell’Automobile Club BARI BAT, in considerazione di quanto è stato attuato con soddisfacente successo negli anni passati, ritiene opportuno e necessario, anche per l’anno scolastico 2017-2018, ripetere l’iniziativa di sensibilizzazione delle Istituzioni Scolastiche attraverso lo svolgimento di un Concorso sulla Sicurezza Stradale.

Al riguardo ritiene altresì necessario tenere presente che tale iniziativa risponde pienamente al dettato legislativo che, con l’art. 230 del Codice della Strada (decreto legislativo 30 aprile 1992, n.285) sancisce, nell’ambito della formazione dei giovani in materia di comportamento stradale, che la stessa sia attività obbligatoria nelle scuole di ogni ordine e grado, non come materia curricolare ma trasversale alle discipline.
Ne consegue che il significato di trasversalità, come sancito dal predetto art. 230: non ipotizza un docente specificamente individuato per assumere l’onere di impartire lezioni sulla materia, bensì potrebbero essere, invece, i docenti di quasi tutte le materie che, nelle loro ore di lezione, possono individuare piccoli ma adeguati spazi per inculcare ai discenti quella opportuna sensibilità al rispetto delle regole.

Materie come l’Italiano, la Storia, la Geografia, la Filosofia, il Latino e il Greco, possono offrire spunti per “divagare” qualche minuto sul cammino della civiltà, dalle origini ai tempi nostri, cammino messo in stretta correlazione con il progresso tecnologico in atto. Sul rispetto delle regole è da ipotizzare che materie come il Diritto, l’Economia, la Matematica e la Fisica possono offrire spunti più concreti per sensibilizzare i discenti sulla valutazione del fenomeno della mobilità.

Le Istituzioni scolastiche interessate all’iniziativa vorranno dare sollecita comunicazione agli uffici dell’Automobile Club di Bari BAT, Via Ottavio Serena n. 26 – 70126 – Bari (tel. 080.5534901 – fax 080.5540050 – e mail <segreteria@bari.aci.it>) segnalando altresì l’eventuale disponibilità di un referente per partecipare a un prevedibile e necessario incontro preliminare sull’argomento.

Titolo del tema “La tua città del futuro e le sue auto”

Il tema “La tua città del futuro e le sue auto” potrà essere sviluppato liberamente tenendo presente la duplice esigenza della collettività moderna di muoversi e spostarsi in condizioni di
massima sicurezza per se e per gli altri; ovviamente si dovrà trattare di argomenti a vari livelli di apprendimento e, quindi, corrispondenti alle diverse “fasce” di ordine scolastico.

Al riguardo si reputa opportuno suggerire la possibilità di realizzare, fra l’altro:

a) uno spot pubblicitario, di minima durata, mirante a sensibilizzare tutti i cittadini (utenti della strada: i pedoni, i ciclisti, i motociclisti, gli automobilisti, di ogni età e cultura) verso il rispetto delle norme di sicurezza del Codice della Strada; a tal fine sottolineando che il suddetto “Codice” non è una legge emanata solo per gli automobilisti (un errato “luogo comune”che ha ingenerato una scarsa consapevolezza del valore delle norme comportamentali delle persone sulle strade e negli spazi pubblici);

b) un elaborato contenente l’esame e il commento dei sistemi di sicurezza passiva più diffusi e installati a bordo dei veicoli (siano essi bici, moto, auto);

c) un elaborato evidenziante le attività di piccola manutenzione per tenere in efficienza una bicicletta, un motociclo o una vettura,finalizzate a ridurre i rischi di sinistri stradali;

d) un elaborato evidenziante le errate attrezzature stradali e gli impropri comportamenti degli Enti Proprietari delle strade (es.: limiti di velocità troppo bassi e d’impossibile rispetto da parte dei conducenti dei vari mezzi; segnali di stop soltanto verticali e non anche orizzontali, e -pertanto -forieri di sinistrosità stradale, etc.).

e) un elaborato evidenziante il gravissimo malvezzo di tanti incivili che ostruiscono l’accesso ai disabili nelle zone cittadine dove finalmente sono state eliminate le barriere architettoniche.

I Docenti delle Scuole aderenti all’iniziativa vorranno trasmettere tutti gli elaborati, inviandoli entro il 15 Aprile 2018 alla Sede dell’Automobile Club Bari BAT – Via Ottavio Serena n. 26 – 70126 – Bari.

Gli elaborati pervenuti saranno valutati da una Commissione composta da rappresentanti dell’Ente, da Autorità scolastiche e rappresentanti delle Forze dell’Ordine; i più meritevoli saranno premiati nel corso di una cerimonia che avrà luogo, successivamente ( quasi sicuramente come negli anni passati), nell’Auditorium della Polizia Municipale di Bari, Via Aquilino n. I (Quartiere Iapigia), ovvero – in caso di indisponibilità della suddetta sede – in altra di livello istituzionale e di prestigio.

Come già avvenuto negli anni scorsi, la Cerimonia sarà organizzata con l’intento di creare un “clima festoso” che tenda a gratificare gli alunni premiati ( dai bambini delle scuole dell’Infanzia, a quelli delle Elementari e delle Medie nonché ai giovani delle Superiori) insieme ai Docenti che si sono impegnati, anche con spirito di sacrificio personale, a sensibilizzare gli allievi per la partecipazione al concorso.

Un’ulteriore significativa gratificazione è rappresentata dalla presenza e dagli interventi di saluto, in occasione della Cerimonia di premiazione, da parte dei Prefetti di Bari e della BAT, del Provveditore agli Studi, dei Sindaci dei vari Comuni e dei Dirigenti Scolastici finalizzata soprattutto a sottolineare ai giovani le particolari attenzioni rivolte loro dalle Autorità istituzionali .. Gli uffici dell’Automobile Club di Bari (te!. 080.553490 I – fax 080.5540050 – e mail <segreteria@bari.aci.it>) sono sempre a disposizione.

In particolare, potranno anche essere concordati, con i competenti uffici dell’Automobile Club di Bari BAT, specifici incontri finalizzati a ottenere, tramite utili momenti di riflessione, adeguati supporti allo sviluppo dell’attività scolastica onde raggiungere al meglio l’obiettivo dell’iniziativa.

La data di scadenza per l’invio degli elaborati alla sede dell’Automobile Club, in Bari, alla Via Ottavio Serena n. 26, è fissata al 15 Aprile 2018 allo scopo di dare maggior tempo allo studio e alla predisposizione dei temi da parte dei concorrenti. La Commissione Traffico e Circolazione dell’Automobile Club di Bari BAT provvederà quanto prima a comunicare alle Istituzioni scolastiche ulteriori utili informazioni per partecipare al concorso.

Si nutre viva fiducia che l’iniziativa in oggetto incontri il favore e l’interesse dei destinatari del presente “Bando”.

P. S. = Le tematiche proposte per questo “XI Concorso” possono appalesare un ampio spettro di approfondimenti: pertanto si reputa opportuno e necessario sottoporre all’attenzione dei Docenti la circostanza che in tutte le città si sta procedendo a progetti che impattano sulla viabilità fino a rendere necessari alcuni cambiamenti di stili di vita nella quotidianità del territorio.

Scarica il Bando di concorso
PREMIO LUIGI CERRITO SICUREZZA STRADALE

Finalità
Con il Premio si intende sensibilizzare i ragazzi ad una maggiore consapevolezza dei rischi e pericoli della strada, focalizzando l’attenzione sulla prevenzione, il rispetto delle norme e il corretto uso dei dispositivi di sicurezza.
Destinatari e tipologie di elaborati Il Premio è rivolto a tutte le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.
Gli studenti, in gruppo o singolarmente, potranno scegliere tra tre diverse tipologie di elaborato:
– Categoria testo: tema, racconto, poesia, etc. (max 3000 caratteri);
– Categoria grafica: disegni, dipinti, fotografie corredate da una didascalia esplicativa, ecc;
– Categoria prodotti multimediali: video-spot (max 3 minuti), app, videogioco; ecc.

Modalità di partecipazione
1. L’elaborato prodotto
2. La scheda di partecipazione compilata dall’insegnante referente (allegato A)
3. La liberatoria, se tra i materiali inviati vi sono immagini relativi a minori (allegato B)
andranno inviati in busta chiusa entro le ore 12:00 del giorno 30 gennaio 2018 all’Istituto Tecnico Industriale Galileo Ferraris – Via Antonio Labriola, 80145 Napoli o in via telematica all’indirizzo mail mariagrazia.cerrito@pec.it con il seguente Riferimento: “Alla C/A della Prof. Mariagrazia Cerrito – Premio Luigi Cerrito sicurezza stradale”.
L’adesione al premio dovrà pervenire entro il 30 novembre 2017 ai seguenti indirizzi e-mail:
rosanna.cerrito@pec.it oppure mariagrazia.cerrito@pec.it

Valutazione
I lavori saranno esaminati da una Commissione di valutazione, presieduta dal Dirigente Scolastico dell’ITI G.Ferraris, così composta:

  • un esperto in materia di sicurezza;
  • un docente
  • due membri dell’associazione “Strada facendo onlus”

La decisione è definitiva e non appellabile.

Sul sito dell’ITI G.Ferraris , oltre che per pec, verranno comunicate le scuole e gli alunni che si aggiudicano il premio.

Premiazione
Tutti i vincitori saranno invitati a partecipare alla cerimonia di premiazione che avverrà presso l’Auditorium dell’ITI G.Ferraris di Scampia.

Saranno premiati:

  • per le Scuole Primarie, i primi tre classificati
  • per le Scuole Secondarie di primo grado, i primi tre classificati
  • Per le Scuole Secondarie di secondo grado, i primi tre classificati.
  • Per ciascuna categoria sono previste le seguenti fasce di premi:

 

1° classificato: se un singolo, un notebook
se un gruppo, un buono di 500 euro
2° classificato: se un singolo, un tablet
se un gruppo, un buono di 300 euro
3° classificato: se singolo, una macchina fotografica
se un gruppo, un buono di 200 euro

Potranno essere previste ulteriori targhe o riconoscimenti speciali per premiare l’originalità e innovatività
delle idee.

Utilizzo degli elaborati
Presentando la domanda di partecipazione si autorizza la pubblicazione degli elaborati a cura degli organizzatori, senza fini di lucro, a scopo puramente divulgativo, conservandone in ogni caso la proprietà intellettuale.

Diffusione dell’iniziativa
Verrà creato un sito web e una pagina facebook ufficiale denominata “Premio per la sicurezza stradale Luigi Cerrito”, aperta al contributo di alunni, genitori, Dirigenti scolastici e di chiunque lo ritenga opportuno.
Tutti sono invitati a partecipare postando riflessioni, notizie, video con l’hastag #stattaccort.
Nelle scuole polo saranno organizzati incontri con la Polizia stradale, al fine di rendere gli alunni partecipi e protagonisti nel percorso di acquisizione di competenze in sicurezza stradale attraverso metodologie didattiche attive.

Per ulteriori dubbi o informazioni è possibile contattare le referenti dell’iniziativa:
Dott.ssa Rosanna Cerritorosanna.cerrito@pec.it
Prof. Mariagrazia Cerritomariagrazia.cerrito@pec.it

Scarica la scheda di PARTECIPAZIONE Scarica la LIBERATORIA

ANNO SCOLASTICO 2016 / 2017

CONFERENZA TISPOL EDWARD ROMA SCUOLA SUPERIORE DI POLIZIA
“EDWARD” (European Day Without A Road Death), la giornata europea senza morti sulla strada, è un’iniziativa di sicurezza stradale promossa dal Network Europeo delle Polizie Stradali “TISPOL”, del quale la Polizia Stradale italiana ha la Presidenza dal mese di ottobre 2016.
L’iniziativa, che verrà presentata a Roma, presso la Scuola Superiore di Polizia giovedì 21 settembre 2017, alle ore 11.30, è supportata dalla Commissione Europea e si inserisce nel quadro della settimana europea della mobilità (16-22 settembre 2017). Negli auspici di “TISPOL” il 21 settembre 2017 dovrà essere, in tutta Europa, una giornata caratterizzata da zero vittime sulle strade.
L’iniziativa, nata dall’ idea della c.d. “vision zero”, persegue l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sociale del fenomeno della mortalità ed incidentalità grave sulle strade europee, oggi più
che mai in aumento, di richiamare l’attenzione degli utenti della strada sulla necessità di riallinearsi agli obiettivi europei relativi alla riduzione del 50% del numero di vittime sulle strade entro il 2020 e di dimostrare che, con un ampio sostegno da parte della collettività, si può essere in grado di ridurre il numero di vittime e feriti gravi sulle strade europee.
 
“EDWARD” è compiutamente illustrato alla pagina web: https://projectedward.eu/
 
Interverranno alla conferenza stampa:
Violeta Bulc, Commissario Europeo ai Trasporti (video messaggio)
Roberto Sgalla, Prefetto – Direttore Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i
Reparti Speciali della Polizia di Stato
Ruth Purdie, Segretario Generale TISPOL
Paolo Cestra, Primo Dirigente della Polizia di Stato, Presidente di TISPOL
Emanuela Stocchi – Presidente IBTTA (International Highways Association)
Roberto Arditi – Presidente AIPCR T.C. (World Road Association )
Francesca Podda – Project Manager ETSC (European Transport Security Council)
Chris Spinks – Esperto di Sicurezza Stradale WESTCOTEC (Traffic Safety Systems)
 
 

È gradito l’invio di una email di conferma, entro il 20 settembre 2017 a dipps.polstrada.tispol@interno.it

Scarica il Programma Scarica l'invito