Il modulo formativo
in e-learning

Le iscrizioni al modulo Ed. Civica
saranno aperte

dal 3 ottobre 2023.

Il percorso Educazione Civica mette a disposizione di studenti e studentesse le videoregistrazioni degli eventi in presenza, distribuiti sul territorio nazionale tra ottobre 2023 e febbraio 2024. Al termine degli eventi è previsto un test finale per la verifica delle conoscenze acquisite.

A conclusione del percorso, e previo superamento del test, sarà rilasciato un attestato di positiva valutazione, utile all’accesso ai corsi di laurea proposti dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Roma TRE senza dover sostenere il test d’ingresso.

Per iscrivere le classi occorre che l’insegnante si registri alla piattaforma, effettui il login e clicchi su GESTIONE CLASSI.

A libera iniziativa del docente, il percorso di educazione civica organizzato per l’anno scolastico 2023/2024 può essere integrato con la fruizione dei materiali relativi alle precedenti edizioni, che forniscono conoscenze di base sui principi costituzionali di libertà, giustizia e solidarietà, e con la lettura del Volume La Costituzione… aperta a tutti, disponibile nella sezione Risorse per docenti.

L’ATTESTAZIONE CONSEGUITA NON SARÀ RITENUTA VALIDA A FINI DI PCTO.

NOTA IMPORTANTE

Coloro che hanno svolto con esito positivo il test finale e vorranno iscriversi
ai corsi di laurea in Giurisprudenza impartiti presso l’Università degli Studi Roma Tre
dovranno registrarsi sul sistema Gomp dell’Ateneo Roma Tre entro il termine delle immatricolazioni
per questo anno accademico, compilando la parte anagrafica e segnando la partecipazione
al Corso ‘La Costituzione aperta a tutti’
. Così, non sarà necessario prenotarsi per il test di ammissione,
essendo considerato equivalente quello già sostenuto per il progetto ‘La Costituzione… aperta a tutti’.
Per maggiori informazioni sulle modalità di accesso e le scadenze per l’immatricolazione
si consulti il Bando di ammissione pubblicato sul Portale dello Studente, visibile dalla Homepage di Ateneo.

consulta il vademecum
Documento senza titolo

Area Protetta. Esegui il login

VIDEOREGISTRAZIONI
PAROLE CHIAVE

Di seguito le videoregistrazioni degli incontri in presenza organizzati dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, tra ottobre 2023 e febbraio 2024.

1. CULTURA. PER UNA CONSAPEVOLE PARTECIPAZIONE DEMOCRATICA

Videoregistrazione dell’evento in presenza del 9 ottobre 2023 a Roma.

Saluti: Massimiliano Fiorucci (Rettore, Università Roma Tre), Luca Tucci (Dirigente generale, Ministero dell’Istruzione e del Merito), Antonio Carratta (Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Università Roma Tre), Antonio Delfino (Direttore relazioni istituzionali, Giuffrè Francis Lefebvre).

Interventi: Marco Ruotolo (Università Roma Tre), Giacomo Ebner (Magistrato), Paolo Limonta (Maestro elementare, Scuola del Trotter, Milano), Marta Caredda (Università Roma Tre), Elena Granaglia (Università Roma Tre), Patrizio Gonnella (Università Roma Tre), Laura Andreini (Regista teatrale, Fondazione Enrico Maria Salerno).

Gli interventi sono accompagnati dalla lettura di articoli della Costituzione e di alcuni brani letterari affidata a un Attore della Compagnia Teatro libero di Rebibbia.
L’incontro si incentra sulla cultura quale elemento determinante della democrazia, strumento essenziale per il pieno sviluppo della personalità di ciascuno e condizione indispensabile per la partecipazione effettiva all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese. Si articola in tre talk, prendendo in considerazione anche situazioni specifiche nelle quali l’ignoranza e la miseria si manifestano chiaramente come ostacoli da rimuovere nella prospettiva della realizzazione dell’eguaglianza sostanziale.

2. PARTECIPAZIONE

Videoregistrazione dell’evento in presenza del 14 novembre 2023 a Campobasso.

Saluti: Luca Brunese (Rettore, Università del Molise), Francesco Roberti (Presidente Regione Molise), Paola Felice (Sindaco Campobasso), Ruggiero Di Pace (Direttore Dipartimento Giuridico, Università del Molise), Antonio Delfino (Direttore relazioni istituzionali, Giuffrè Francis Lefebvre).

Introduzione: Claudio De Fiores (Università Luigi Vanvitelli, Napoli).

Lezione: Michele Della Morte (Università del Molise).

L’incontro si incentra sulle forme della partecipazione popolare alle decisioni politiche. Il concorso continuo tra cittadini elettori e organi dello Stato forma oggetto di riflessione all’interno di un quadro segnato dall’irrevocabilità della rappresentanza quale elemento costitutivo della nostra democrazia. A venire in rilievo sarà anche il contributo che ciascuno può dare attraverso le formazioni sociali, che la Costituzione considera luoghi elettivi per lo svolgimento della personalità.

3. CURA

Videoregistrazione dell’evento in presenza dell’11 dicembre 2023 a Milano.

Saluti: Don Claudio Burgio (Associazione Kayròs, Fondatore e Presidente), Antonio Delfino (Direttore relazioni istituzionali, Giuffrè Francis Lefebvre).

Introduzione: Marta Cartabia (Università Luigi Bocconi, Milano; Presidente emerito della Corte costituzionale).

Lezione: Adolfo Ceretti (Università Bicocca, Milano).

La parola “cura” viene declinata nelle diverse possibili direzioni che la Costituzione indica. Non solo in termini di salute, ma, più ampiamente, nella dimensione dell’impegno verso gli altri, manifestazione prima del dovere inderogabile di solidarietà. “Avere a cuore, interessarsi” è atteggiamento che dovrebbe essere proprio di ciascuno di noi e, con particolare forza, di chi è investito di funzioni pubbliche. A partire, naturalmente, dalla scuola, riguardata non solo come luogo di formazione e di trasferimento di conoscenze, ma, inscindibilmente, come sede di educazione delle generazioni future, collante per il consolidamento di quel legame organico che fa tenere insieme una comunità umana.

4. EGUAGLIANZA

Videoregistrazione dell’evento in presenza del 18 gennaio 2024 ad Ancona.

Saluti: Gian Luca Gregori (Rettore UNIVPM), Donatella D’Amico (USR Marche, Direttore Generale), Antonio Delfino (Direttore relazioni istituzionali, Giuffrè Francis Lefebvre).

Introduzione: Lorenzo Madau (UNIVPM).

Lezione: Marta Cerioni (UNIVPM).

La parola “eguaglianza” viene analizzata nelle due prospettive fondamentali indicate dal testo costituzionale: nel prisma della “pari dignità sociale” e del connesso divieto di discriminazioni, specificamente declinato nell’art. 3, e nella dimensione sostanziale che guarda alla concreta possibilità di ciascuno di esercitare i diritti dei quali è titolare, attraverso la rimozione degli ostacoli di ordine economico e sociale che si frappongono al pieno sviluppo della persona umana. L’illustrazione dell’intima connessione tra eguaglianza, diritti e doveri costituisce la base per una riflessione sull’attualità delle prescrizioni costituzionali e sui motivi della loro non completa attuazione.

5. INCLUSIONE

Videoregistrazione dell’evento in presenza del 20 febbraio 2024.

Saluti: Gianluca Guida (Direttore IPM Nisida), Antonio Delfino (Direttore relazioni istituzionali, Giuffrè Francis Lefebvre).

Introduzione: Marco Ruotolo (Università Roma Tre).

Lezione: Alberto Lucarelli (Università Federico II, Napoli).

L’“inclusione” è riguardata come obiettivo costituzionale, analizzando i diversi ambiti nei quali l’esigenza della sua promozione si fa particolarmente stringente. Le situazioni di marginalità, di presunta “diversità”, costituiscono oggetto di una riflessione rivolta a far emergere le implicazioni essenziali dell’impegno della Repubblica nella lotta alle diseguaglianze. Tra i luoghi in cui maggiormente si avverte l’esigenza di includere o, meglio, di re-includere, vi sono senz’altro gli istituti di pena, la permanenza nei quali ha il dichiarato obiettivo di rieducare, di favorire la ricostruzione di quel legame sociale che si è interrotto con la commissione del reato.

TEST FINALE

Data: 6 marzo 2024

Tutti gli studenti partecipanti dovranno sostenere e superare positivamente un Test finale, appositamente predisposto per la verifica dell’apprendimento degli aspetti essenziali del percorso formativo, al fine di ottenere la certificazione di positiva valutazione.

Coloro che svolgeranno con esito positivo il test finale e vorranno iscriversi ai corsi di laurea in Giurisprudenza impartiti presso l’Università degli Studi Roma Tre dovranno registrarsi sul sistema Gomp di Ateneo nella sola parte anagrafica. Non sarà necessario prenotarsi per lo specifico test di ammissione, essendo considerato equivalente quello già sostenuto per il progetto “La Costituzione… aperta a tutti”.

Le modalità di accesso e le scadenze per l’immatricolazione sono indicate nel Bando di ammissione pubblicato sul Portale dello Studente, visibile dalla Homepage di Ateneo.
A tale fine Educazione Digitale fornirà all’Ateneo Roma Tre l’elenco degli studenti che hanno sostenuto positivamente il test conclusivo del progetto “La Costituzione… aperta a tutti”.