L’arte in un click: tour virtuali nei musei di tutto il mondo

In questo particolare periodo in cui tutte le scuole sono chiamate a rinunciare ad esperienze e uscite didattiche, i grandi musei del mondo aprono virtualmente le loro porte per continuare ad accogliere visitatori.
Tour virtuali, mostre temporanee, esplorazioni a 360° gradi: le piattaforme sviluppate dai grandi musei si trasformano in una risorsa preziosa anche per i docenti di Storia dell’Arte che, sia in classe sia a distanza, possono esplorare insieme agli studenti opere e tesori studiati sui libri.

Tra i musei internazionali che hanno sperimentato una fruizione full digitalci sono il Louvre di Parigi, l’Hermitage Museum a San Pietroburgo e la National Gallery of Art di Washington, con i  percorsi  True to Nature, Degas at the Opéra e Raphael and His Circle.
Come loro tanti altri musei hanno scelto di digitalizzare collezioni e mostre temporanee per poter raggiungere migliaia di visitatori grazie a Google Arts&Culture, piattaforma attraverso la quale è possibile esplorare a distanza le opere del Rijksmuseum di Amsterdam, del Museo Frida Kahlo di Città del Messico o il MoMA – Museum of Modern Art di New York.

Non di meno i musei italiani hanno risposto in maniera immediata a questa nuova esigenza dei visitatori, promuovendo dei percorsi di straordinaria bellezza nei siti più prestigiosi del nostro Paese:

  • Pinacoteca di Brera – Milano, che suggerisce un percorso di visita con mappa interattiva e podcast di commento alle opere;
  • Galleria degli Uffizi – Firenze, che propone percorsi suggestivi fruiti attraverso immagini ad alta definizione e testi di accompagnamento redatti dallo staff;
  • Musei Vaticani – Roma, che offrono un tour virtuale nelle sale più prestigiose del complesso museale;
  • Museo Egizio – Torino, che oltre alla collezione online, ha sviluppato un virtual tour della mostra “Archeologia Invisibile”, accompagnata da una Playlist dedicata sul canale Youtube del museo, che approfondisce temi e curiosità;
  • Scuderie del Quirinale – Roma, che attraverso delle video-passeggiate guidate dai curatori della mostra “Raffaello 1520-1483”, offre una nuova lettura delle oltre 200 opere esposte – tele, arazzi, disegni e lettere provenienti da tutto il mondo – svelando la maestria del grande artista rinascimentale e curiosi aneddoti sulla sua vita;
  • Canova Experience –una visita 3D virtuale al Museo della Gipsoteca canoviana e alla casa natale del Canova a Possagno, in provincia di Treviso, attraverso la quale è possibile visitare gli interni della casa seicentesca, oggi trasformata in casa museo, e le sale della Gipsoteca, che custodisce modelli in gesso, bozzetti e marmi del grande artista.

Una grande opportunità per riscoprire, in questo periodo di restrizioni, i grandi maestri, le opere più famose e la Storia dell’Arte, in un’ottica di condivisione e socialità momentaneamente vissuta da remoto.

Buona visita!

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *