#WELCOMEBACK EDUCAZIONE CIVICA: tornano sui banchi di scuola tematiche di cittadinanza e attualità

Il 2020-2021 è un anno scolastico pieno di sfide, non solo dal punto di vista della sicurezza, ma per i cambiamenti all’interno del programma didattico di ogni grado di scuola: Educazione Civica, dopo anni di assenza, torna sui banchi di scuola con obiettivi formativi chiari e fortemente attuali.

Costituzione, Sviluppo Sostenibile e Cittadinanza Digitale sono i 3 assi attorno cui ruota il programma di Educazione Civica che, con un minimo di 33 ore, si riafferma come materia essenziale per lo sviluppo di competenze etiche, morali e di pensiero critico dei ragazzi, che impareranno a comprendere, valutare e contribuire in maniera partecipata alle tematiche più attuali del nostro tempo.

Ma quali risorse aggiornate potranno concretamente utilizzare i docenti per innovare l’approccio all’Educazione Civica?

Parliamo di Costituzione

Dalla Carta Costituzionale alle istituzioni europee, il percorso di Costituzione si pone come obiettivo quello di formare cittadini consapevoli, consci dei propri diritti e doveri, responsabili e soprattutto attivi nel contesto civico, culturale e sociale della loro comunità.

Un compito non facile: se da una parte è importantissimo che ragazze e ragazzi facciano propri questi concetti, dall’altra la corposità delle informazioni da indirizzare loro non è indifferente.

Come rendere più accattivante e coinvolgente questo specifico argomento?

La didattica digitale può essere una soluzione: su EducazioneDigitale.it è attivo Europa=Noi, il percorso sviluppato per il Dipartimento per le Politiche europee della Presidenza del Consiglio, che parla di cittadinanza europea ai ragazzi con format digitali dal 2009, contribuendo a far conoscere il ruolo delle Istituzioni europee ed a far interiorizzare i valori della cittadinanza europea.

Dalla scuola primaria alla secondaria di II grado, gli insegnanti possono trovare le risorse digitali più adatte per le loro classi: lezioni interattive, e-book, giochi, approfondimenti e quiz.

Europa=Noi è un percorso formativo ingaggiante per i ragazzi, ma anche per i docenti: dallo spazio collaborativo della smart room al programma ambassador, apprezzato anche dal Ministro Amendola, che ha premiato quest’anno una delle insegnanti vincitrici, l’iniziativa accompagna i docenti e li guida passo passo nel coinvolgimento dei ragazzi sugli argomenti di Costituzione.

Parliamo di Sviluppo Sostenibile

Educazione ambientale, Agenda 2030 ed Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, ma anche educazione alla salute, tutela dei beni comuni e temi di protezione civile: il nucleo contenutistico di Sviluppo Sostenibile è estremamente trasversale, ricco e connesso alle tematiche di attualità del nostro tempo.

Questa particolare area, considerata la molteplicità di contenuti, ha bisogno di essere affrontata con un programma di contenuti mirati che permettano ai ragazzi di conoscere questi temi a livello globale ed essere in grado di padroneggiare, con pensiero critico, le conoscenze e le competenze trasversali.

Su EducazioneDigitale.it sono molteplici le iniziative dedicate alla sostenibilità: impatto dell’uomo sulla Terra dal punto di vista energetico e alimentare; tutela delle risorse naturali e dell’acqua; economia circolare e buone prassi per il corretto riciclo dei materiali; biodiversità e tutela degli ecosistemi; educazione alla salute e alla sana alimentazione.

Ogni grado di scuola può trovare lo strumento adatto: linguaggi calibrati sul target di riferimento, format digitali, approfondimenti e attività per interiorizzare temi anche complessi, attività laboratoriali, individuali o cooperative, per finalizzare l’insegnamento.

Parliamo di Cittadinanza Digitale

Uno dei percorsi più complessi da affrontare con le classi è sicuramente quello di Cittadinanza Digitale che si focalizza sull’uso consapevole e responsabile dei mezzi di comunicazione digitali, navigazione sicura in rete e contrasto del linguaggio dell’odio.

I temi di Cittadinanza Digitale sono assolutamente attuali, soprattutto in questo periodo durante il quale circa il 50% delle relazioni continuerà ad essere gestito a distanza, fino al termine dello stato di emergenza.

Formare i ragazzi ad un utilizzo consapevole degli strumenti digitali è importante, soprattutto per i più piccoli, che nascono già come Nativi Digitali, ma ancora non comprendono appieno potenzialità e rischi dei mezzi di comunicazione digitali.

Su EducazioneDigitale.it i docenti della scuola primaria possono trovare diversi percorsi dedicati alla cittadinanza, ai valori e alla conoscenza di sé, pronti per essere condivisi con i bambini, sia in presenza che a distanza: l’amicizia, il lavoro di squadra e la solidarietà costituiscono i primi “mattoncini” che gli alunni possono utilizzare per acquisire la consapevolezza di sè e imparare a costruire relazioni positive con gli altri, nell’ottica di una crescita etica e morale, che inizia proprio tra i banchi di scuola.

Linee guida per l’insegnamento dell’educazione civica – Miur
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *